Crea sito

CINQUE TERRE: DOVE ALLOGGIARE E COME SPOSTARSI, CONSIGLI UTILI E INFO PRATICHE

Le Cinque Terre sono un po’ come i Sette Nani: alla fine ne manca sempre una. Quindi facciamo l’appello: Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore. Cinque borghi straordinari incastonati nella roccia facilmente esplorabili in un week end poiché molto vicini e ben collegati tra loro.

Ecco tutte le info pratiche e i consigli utili per l’ organizzazione del tuo viaggio.

DOVE ALLOGGIARE ALLE CINQUE TERRE

Se arrivi alle Cinque Terre in auto e vuoi dormire in uno dei suoi paesi, sappi che sarà impossibile raggiungere l’alloggio con la macchina. Alle cinque terre non ci si muove in auto!

Gli alloggi nel cuore di Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore non hanno un parcheggio privato e dovresti lasciare l’auto in uno dei parcheggi all’aperto costosi e rapidamente esauriti.

La scelta migliore che ho testato io stessa è quella di dormire a La Spezia (nei pressi della stazione ferroviaria) dove si può facilmente parcheggiare l’auto e visitare i cinque borghi in treno.

L’ offerta di alloggi è molto varia, ha un ottimo rapporto qualità-prezzo e spesso il parcheggio privato. Se così non dovesse essere ti consiglio il Parcheggio gratuito in Piazza d’Armi a 10 minuti a piedi dalla stazione.

Da La Spezia raggiungerai il primo borgo (Riomaggiore) in 8 minuti di treno.

COME SPOSTARSI ALLE CINQUE TERRE

Le opzioni per spostarsi tra i borghi sono principalmente tre:

  • In treno – è il mezzo più comodo ed economico per visitare le Cinque Terre. I treni fermano nelle stazioni dei borghi ogni 20 minuti. È possibile munirsi di un abbonamento giornaliero che ti permetterà di salire e scendere dai treni tutte le volte che vorrai (te ne parlo nel prossimo paragrafo).
  • In traghetto – ha una frequenza minore rispetto al treno ma ti consiglio di prenderlo almeno una volta per godere del panorama dal mare che ti lascerà incantato. A questo link le tariffe di navigazione aggiornate con le diverse opzioni.
  • Attraverso i sentieri che collegano i borghi – soluzione adatta per gli amanti del trekking o per chi ama le vedute da togliere il fiato (in tutti i sensi). Per la situazione aggiornata in merito alla percorribilità dei sentieri, oltre alle indicazioni di distanza e difficoltà, clicca qui.

CINQUE TERRE CARD

Per muoversi all’interno del Parco Nazionale delle Cinque Terre, ti consiglio vivamente la Cinque Terre Card. Si può scegliere la soluzione di un giorno, due giorni oppure quella dedicata ai tre giorni.

Sono due tipologie di Cinque Terre Card, in base anche a come si deciderà di muoversi:

  • Cinque Terre Trekking Card
  • Cinque Terre MS Card

La prima permette di accedere a tutti i percorsi di trekking che collegano tra loro le varie terre, la seconda comprende sia i percorsi di trekking che l’accesso ai treni che si muovono da La Spezia a Levanto in entrambe le direzioni e senza limitazione di corse.

Entrambe le Card danno accesso a servizi aggiuntivi, come l’utilizzo dei servizi igienici gratuitamente in ogni stazione e ingresso al bus che collega la stazione di Corniglia al centro abitato.

Se, come è successo a me, ti ritroverai alla stazione di La Spezia con chilometri di fila davanti a te per l’acquisto del biglietto, sappi che puoi acquistarlo online anche da smartphone e utilizzare la versione digitale ad ogni ingresso ai sentieri, alle toilette e come biglietto del treno a questo indirizzo web.

COSA MANGIARE ALLE CINQUE TERRE

Ora passiamo alle cose serie! Cosa provare assolutamente alle cinque terre? Semplice, le trofie con il pesto, le focacce e tanto buon pesce!

Leggi il mio articolo sull’ itinerario completo di due giorni alle cinque terre così non ti resterà che partire!

Buon viaggio!