Crea sito

CASTELLO DI MONTEBELLO: LA LEGGENDA DEL FANTASMA DI AZZURRINA

Siamo nel castello di Montebello, piccolo borgo in una frazione di Rimini, luogo tranquillo immerso nel verde e ricco di storia medievale.

La nostra attenzione però ricade su una struttura situata nell’antica cittadina. Si tratta del castello e, come tutti i castelli che si rispettano, cela al suo interno inquietanti misteri.

LA LEGGENDA

Stiamo parlando della misteriosa scomparsa di una bambina “diversa” nata nel 1370 divenuta leggenda che, con il passare dei secoli, fa ancora parlare di sé: AZZURRINA.

Da cosa deriva il nomignolo “Azzurrina”? Era una bambina albina dagli occhi azzurri come il cielo e i capelli bianchi e all’epoca le credenze popolari sulla magia nera e l’ignoranza cittadina facevano da leggi tanto che, i genitori per proteggerla (o nasconderla) da varie dicerie, decisero di tingerle i capelli ma, il bianco dell’albinismo non tratteneva il colore e lo mutava in azzurro, da qui il nome.

E’ la protagonista di una triste vicenda di cronaca, quando esattamente il 21 giugno alla tenera età di 5 anni, in una notte temporalesca, la bimba scomparve lasciando dietro di sè solo un urlo di terrore mentre seguiva la sua palla di pezza caduta nella ghiacciaia del castello. A sorvegliarla c’erano due guardie che non si accorsero ovviamente di nulla e di lei non si ebbero più notizie. Non fu mai più ritrovata.

Ora vi starete chiedendo: “Cosa spinge tanta gente a visitare il castello?” tra l’altro ne hanno parlato anche diversi programmi televisivi come “Mistero”!

Ed ecco la risposta:

Ogni cinque anni, con il solstizio estivo, sembrano accadere cose strane nel castello. Con apposite apparecchiature, tecnici del suono si appostano e registrano durante la notte (meglio ancora se vi è una tempesta in atto). Dal 1990 ogni 5 anni viene registrato lo stesso suono.

Durante tutto l’anno al castello si effettuano visite notturne (clicca qui per orari e prezzi) in cui la guida racconta dettagliatamente la leggenda e ti fa vedere i luoghi dell’ accaduto ma, cosa più curiosa, puoi ascoltare le varie registrazioni effettuate negli anni. C’è chi sente pianti, risate, parole o chi semplicemente non sente nulla.

CURIOSITA’

Su questa leggenda è stato anche girato un film horror diretto da Giacomo Franciosa e naturalmente non potevano mancare strani avvenimenti successi sul set: durante le riprese nel castello un’ inspiegabile malore colse il regista mentre un misterioso infortunio fu riportato dall’ attore Gianfranco Terrin.

Il Trailer del film

E’ molto suggestivo andarci ed è una visita che vi consiglio perché rappresenta una vera e propria attrazione per chi, oltre alla storia si lascia affascinare dai racconti e dalle tradizioni legate ad un territorio.

SPAZIO ANCHE ALL’ APPETITO

Proprio ai piedi del castello ci sono ristorantini che offrono una vasta scelta di carne e prodotti locali veramente ottimi! Sosta obbligata la cena prima della visita e io, vi consiglio Ristorante Pacini, dove ho mangiato divinamente e speso poco!

E voi cosa ne pensate di questa leggenda? La conoscevate? Fatemelo sapere a viaggiaconserena@gmail.com

Buon viaggio!