Crea sito

TROGGIA, LAGO DI COMO: LA CASCATA NASCOSTA

Come spesso mi capita quando inizia la bella stagione vado sul web alla ricerca di posti nascosti che ancora non ho visitato e così ho scoperto la tanto nominata “cascata nascosta del lago di Como” . La mia curiosità mi ha spinto ad una ricerca più accurata e dopo poco mi sono catapultata a fare il bagno sotto questa meravigliosa cascata.

In Valsassina sotto Vimognio e Introbio, entrando sulla strada per Lecco sulla destra, si trova il fiume Trosia che cade da un’ altissima pietra nel sottosuolo, e lì finisce il fiume.

Già menzionata nel 1495 nel “Codice Atlantico” da Leonardo Da Vinci che descrive così la vista naturale della cascata.

IL PERCORSO

Il percorso per arrivare alla cascata è molto breve, 15 minuti al massimo destreggiandosi tra rami, rocce e saltellando sui sassi nel torrente (potrai anche fare una bella scorpacciata di fragoline di bosco).

Questo almeno per la prima metà dopodiché sulla sinistra se guardi bene, troverai il vecchio sentiero che ti porterà quasi al cospetto della cascata dove arrampicandosi sulle ultime rocce, finalmente vedrai imponente la nascosta e meravigliosa cascata.

L’acqua è ovviamente fredda ma in una calda giornata estiva cosa c’ è di meglio.

COME ARRIVARE

Il sindaco di Introbio, data l’ instabilità idrogeologica del luogo, ha vietato il transito pedonale al sentiero (basta fare molta attenzione ed esser prudenti come in tutte le cose) quindi, se segui il navigatore per la “cascata della Troggia”, esso ti porterà in cima alla montagna dove potrai godere della vista panoramica dall’ alto (a mio parere non ne vale la pena). Quello che devi impostare è “Norda, Via Provinciale, Introbio” e qui troverai parcheggio per iniziare il breve percorso che ti porterà in paradiso.

La conoscevi già? Fammelo sapere a viaggiconserena@gmail.com