Crea sito

UN GIORNO A PARIGI: ECCO COSA VEDERE

Hai mai preso in considerazione di svegliarti presto, prendere un aereo per una capitale Europea e la sera stessa esser di rientro a casa? “Impossibile” dirai e invece no, io l’ ho fatto! È sufficiente scegliere una meta servita da molti voli al giorno (come Parigi, Barcellona, Berlino, Londra) per la quale c’ è un volo al mattino e uno alla sera e la cui durata massima di viaggio si aggira non più dell’ ora e mezza (solitamente sono anche molto economici).

Parigi è una città talmente vasta e ricca di monumenti, piazze, musei, parchi e pasticcerie che se si va a casaccio e senza l’ itinerario giusto si rischia solamente di girare ansiosamente e non vedere nulla.

Ma eccomi! Sono qua apposta per darti in questo articolo proprio l’ itinerario che fa al caso tuo per avere una visione d’ insieme di Parigi in poco tempo quindi, mettiti comodo e buona lettura!

ITINERARIO DI UN GIORNO A PARIGI

TAPPA 1: NOTRE-DAME

Il nostro itinerario inizia dal Notre-Dame situata nella piccola Ile de la Cité nel mezzo della Senna. La magnifica cattedrale di Parigi è stata immortalata dallo scrittore francese Victor Hugo nel romanzo Il gobbo di Notre-Dame. Forse ricorderai la storia d’amore tra Quasimodo ed Esmeralda nel cartone Disney con lo stesso nome. Ma poco importa: la Cattedrale di Notre-Dame ti impressionerà per la sua bellezza e sicuramente ti farà innamorare.

Purtroppo come ben ricorderai a causa dell’incendio di aprile 2019, l’accesso all’interno è temporaneamente sospeso. Ma non amareggiarti la sua immensa struttura merita senza dubbio una visita anche solo esternamente.

TAPPA 2: SHAKESPEARE AND COMPANY

A pochi passi dalla cattedrale di Notre Dame, esiste la libreria storica più famosa del mondo: la Shakespeare and Company. Luogo d’incontro di famosissimi scrittori (come Hemingway e Ezra Pound) dal 1919. Con lo scoppio delle seconda guerra mondiale fu costretta a chiudere i battenti ma riaprì un decennio dopo con a disposizione dei posti letto (tra uno scaffale di libri e l’ altro) da offrire a chi aveva necessità.

La Shakespeare and Company di Parigi è un posto caldo confortevole al primo impatto, e anche se non vi interessa spendere ore e ore del vostro tempo ad avventurarvi tra scaffali di libri rari e in alcuni casi molto preziosi, vale sicuramente la pena dare un’occhiata all’interno di questo negozio, che sembra il set di un film e potrai anche godere di un’ ottima colazione seduto tra i tavolini esterni con un buon libro in mano e la vista sulla cattedrale.

TAPPA 3: QUARTIERE LATINO

La libreria sopra citata si trova nel Quartiere Latino di Parigi e addentrandoti ancora di più tra i vicoletti ti troverai travolto da un’ atmosfera francese “effervescente”. Locali e caffè, aperti giorno e notte in ogni periodo dell’anno, straripanti di professori e studenti che, usciti dalle sobrie mura della Sorbona (la più prestigiosa Università al mondo) e delle altre istituzioni culturali, cercano distrazione e qualche momento di relax. Il mio consiglio è quella di lasciarti trasportare dagli odori e fare una piccola tappa culinaria.

TAPPA 4: TOUR EIFFEL

Con l’ utilizzo della metro, arriviamo davanti al cospetto del simbolo di Parigi, la Tour Eiffel.

Se oltre ad ammirarla dal basso avrai voglia di salire, ti consiglio di prenotare in anticipo online altrimenti le code saranno molto lunghe. In ogni caso concediti qualche ora a questa meravigliosa visita perché sarebbe come arrivare al mare caraibico e non farsi neanche un bagno.

TAPPA 5: ARCO DI TRIONFO

Con una bella passeggiata dalla Tour Eiffel arriverai a Champs-Élysées il viale più famoso del mondo. Si tratta di una strada immensa, lunga e larga, che ben rappresenta la grandeur francese grazie alle sue 5 corsie per senso di marcia, ai marciapiedi larghissimi e ad una lunghezza di oltre 2 Km. Qui troverai le principali marche di auto francesi che espongono gli ultimi modelli e le vetture usate nelle competizioni di Formula1 e rally, un fornito Disney Store, le profumerie Guerlain e Sephora (in verità le trovate un po’ ovunque, ma qui sono più belle e grandi), le principali griffe Francesi da Louis Vuitton a Cartier, grandi shop a tema come Monoprix, Nike, Adidas e Virgin Ladurèe. Visto il tempo ristretto ti consiglio di non entrare in tentazione e andare diretto all’ Arco di Trionfo altra tappa imperdibile.

TAPPA 6: MONTMATRE e SACRE COEUR

Servendoci ancora una volta della metro andiamo verso il quartiere più romantico di tutta Parigi nonché il mio preferito: Montmatre. Una collina con piccole stradine di sampietrini, casette ricoperte di edera, graziosi caffè e pittori squattrinati che provano a guadagnarsi da vivere con la loro arte. Impossibile non restarne ammaliati.

Attraverso un enorme scalinata che costituisce un vero e proprio teatro urbano per molti artisti, arriviamo alla basilica de Sacre Coeur assolutamente da vedere.

TAPPA 7: MOULIN ROUGE

Ai piedi della collina di Montmatre, si trova il quartiere notturno di Pigalle con il cabaret più famoso al mondo ovvero il Moulin Rouge. Breve tappa ma piacevole.

TAPPA 8: HARD ROCK CAFÈ PARIS

Ultimo tappa non obbligatoria ma necessaria per chi come me brama la classica maglietta dell’ Hard Rock Cafè di ogni città del mondo.

UN GIORNO A PARIGI: CONSIGLI UTILI

Per aver successo nella nostra giornata a Parigi è fondamentale fissare alcuni punti-chiave:

  • Parigi ha ben tre aeroporti, alcuni sono serviti dalle compagnie aeree di linea, altri da quelle low cost. Cerca il volo diretto all’ aeroporto Charles de Gaulle, situato a circa 25 chilometri dal centro cittadino (ben collegato con navette, bus e treno) oppure all’ aeroporto Orly, circa 17 chilometri a sud di Parigi. Lascia perdere l’ aeroporto di Beauvais che dista ben 90km dal centro e ti farà perdere più di un ora e mezza all’ andata e un’ ora e mezza al ritorno.
  • Ti sconsiglio vivamente di mettere in programma la visita ad un museo come ad esempio di Louvre, perché occuperebbe la maggior parte della giornata e non potrai vedere quasi null’ altro della città. Se proprio non potrai far a meno delle sue caratteristiche piramidi di vetro dall’ esterno, inseriscilo nell’ itinerario tra il quartiere latino (tappa 3) e la Tour Eiffel (tappa 4).
  • Parti attrezzato con una mappa della città e l’ itinerario che vuoi seguire e appena puoi munisciti della cartina della metropolitana.
  • Metti in conto di camminare parecchio quindi scarpe comode e zainetto leggero.

VALE LA PENA VISITARE PARIGI IN UN GIORNO?

Parigi è senza dubbio una delle città più belle al mondo, una delle più conosciute e una delle più visitate. È una di quelle città che vanno vissute con calma, perdendosi tra i suoi vicoletti scenografici dall’ odore di croissant appena sfornato.

Questo itinerario di una giornata a Parigi ti darà un assaggio di questa immensa città e utili informazioni per una visita con maggior calma. Per questo la mia risposta è assolutamente SI!

Sei pronto a partire? Buon viaggio!